PROFESSIONISTA CON CERTIFICAZIONE BIM? ECCO LE COSE DA SAPERE

certificazione bim 2

 

La nuova tecnologia BIM (Building Information Modeling) ormai è diventato un argomento molto discusso e viene definito come il futuro della progettazione integrata. E’ stato inserito nel Nuovo Codice Appalti ( entrato in vigore il 19 Aprile) che ne da la facoltà di utilizzo per lavori sopra le soglie comunitarie, a differenza di altri Paesi Europei nei quali è già un obbligo.

 

L’adozione del BIM porta ad una migliore gestione delle fasi di progettazione e data la sua complessità, richiede molta preparazione tecnica. Servono quindi delle figure professionali che siano in grado di gestire e supportare questa nuova tecnologia

ICMQ (organismo di certificazione indipendente leader nel settore delle costruzioni) offre la possibilità ai professionisti che già operano in ambito BIM di ottenere una certificazione bim che attesti il possesso di quelle competenze utili per rimanere sul mercato, in modo da avere un vantaggio competitivo in un settore in continua evoluzione.

 

Le figure dei professionisti che richiedono la certificazione bim sono tre: BIM Specialist, BIM Coordinator e BIM Manager.
Per le prime due figure sono previste due specializzazioni: building e infrastructure.

 
Andiamo a vederle nello specifico.

  • certificazione bimBIM Specialist: si occupa della creazione e dello sviluppo del modello 3D e successiva estrazione della documentazione 2D e dei dati di computo. Svolge anche l’analisi tecnica (strutturale, impiantistica, di sostenibilità ambientale).

 

  • BIM Coordinator: coordina i BIM Specialist coinvolti nel progetto per garantire l’applicazione degli standard e dei processi. Inoltre sviluppa e aggiorna i contenuti BIM (librerie e standard).

 

  • BIM Manager: gestisce e aggiorna il modello BIM per tutte le discipline coordinando le attività delle altre due figure. Garantisce inoltre il coordinamento del progetto, gestendo i ruoli e le fasi previste, e individua le interferenze riassegnando all’interno del team di progetto la loro correzione.

 

certificazione bim 1Per poter ricoprire queste figure è necessario frequentare dei corsi di formazione e a seguito del superamento di un esame composto da una prova scritta, una prova pratica e una prova orale verrà rilasciata la certificazione bim.
E’ inoltre possibile estendere la propria certificazione bim a più profili, basterà sostenere un esame integrativo.
Ogni persona che ottiene la certificazione bim viene iscritta nel Registro delle persone certificate e per mantenerla attiva per tutta la sua durata (tre anni) è necessario inoltrare a ICMQ alcuni documenti che attestino il mantenimento delle competenze, per esempio che abbiano operato con BIM per almeno tre mesi, la dichiarazione di aver gestito correttamente eventuali reclami da parte di clienti e per il BIM Specialist l’attestato di frequenza ad un corso di aggiornamento del software utilizzato nella propria attività.

 

Una volta passati i tre anni, ICMQ esaminerà i requisiti per il mantenimento della certificazione bim e, in caso di risultato positivo, l’esperto BIM potrà rinnovare la certificazione per altri tre anni.

 

 

 

 

Il sito web di Cadline Software NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Sono invece utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito leggi, di seguito, la nostra informativa sull’uso dei cookie.