In questo articolo abbiamo raccolto alcuni riferimenti normativi per chiarire l’importanza della Certificazione rispetto ad una Qualifica generica.

La certificazione segue normative internazionali che garantiscono degli standard e una validità riconosciuta.

ISO/IEC 17024:2004/2012

La ISO 17024 è la norma internazionale che regola le modalità da rispettare da parte degli organi competenti in termini di identificazione della figura professionale e delle sue caratteristiche.

ISO/IEC 17024:2012 contiene principi e requisiti per un organismo che certifica le persone rispetto a requisiti specifici e include lo sviluppo e il mantenimento di uno schema di certificazione per le persone.

La norma dunque rappresenta la base per il riconoscimento degli organismi di certificazione di persone e degli schemi di certificazione, rispetto ai quali le persone sono certificate, al fine di facilitare la loro accettazione a livello nazionale ed internazionale.

Accredia l’ente italiano di accreditamento

La norma ISO 17024 prevede che la Certificazione e l’Organismo di Certificazione abbia validità legale nella regione in cui opera, questo requisito VIENE SODDISFATTO ATTRAVERSO IL PROCESSO DI ACCREDITAMENTO che serve a garantire che la certificazione sia emessa secondo le linee guida del IAF (International Accreditation Forum).

In Italia l’accreditamento con ACCREDIA è un requisito essenziale.

Il Decreto Legge 13 2013 dispone in materia di prestazioni per l’individuazione e validazione degli apprendimenti non formali ed informali e degli standard minimi di servizio del Sistema Nazionale di Certificazione delle competenze.

Il DL 13 2013 fa riferimento all’accreditamento all’art. 4 e 5, in cui si dispone infatti che:

“ferme restando le disposizioni di cui al presente Decreto e di cui ai regimi di autorizzazione o accreditamento degli Enti pubblici titolari, gli Enti titolati per l’erogazione di servizi di Certificazione delle competenza in conformità alle norme tecniche UNI in quanto applicabili, devono essere in possesso dell’accreditamento da parte dell’Organismo Nazione Italiano di Accreditamento”.

Significa che in presenza di norme UNI, non sono lecite certificazioni non accreditate.

Cioè non viene impedito che un ente certifichi, ma se c’è una norma UNI, si obbliga l’accreditamento. In ogni caso ogni certificazione, in presenza o meno di una norma UNI, per essere riconosciuta valida deve essere rilasciata da un O.d.C. (Organismo di Certificazione) sulla base di un processo di certificazione conforme alla norma UNI CEI EN ISO/EC 17024.

I vantaggi della certificazione accreditata

Un certificato di conformità rilasciato da un organismo di certificazione accreditato garantisce in maniera immediata e oggettiva che la persona possiede e mantiene nel tempo determinate competenze, in termini di conoscenze, abilità, responsabilità e saper fare.

UNI 11337-7

La UNI 11337 parte 7 definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza delle figure coinvolte nella gestione e nella modellazione informativa.

Le figure previste sono:

  • BIM Manager
  • BIM Coordinator
  • BIM Specialist
  • CDE Manager

I nuovi ambiti di competenza introdotti dalla norma ( 9 per il CDE Manager, 19 per il BIM Manager, 13 per il BIM Coordinator e 13 per il BIM Specialist) sono in parte comuni e in parte distinti tra le quattro figure.

Per saperne di più sulle figure professionali puoi leggere il nostro articolo “Certificazioni BIM: quali sono e come ottenerle

ICMQ e il BIM

L’obbligatorietà di specifici metodi e strumenti elettronici di progettazione introdotta anche dal nuovo Codice degli Appalti è finalizzata a razionalizzare le attività di progettazione e le relative verifiche, per migliorare e snellire processi che fino ad oggi hanno influito su tempi e modi di partecipazione ai bandi di gara. Le esperienze dell’utilizzo del BIM in Italia che hanno riguardato gli appalti hanno rivelato una gestione straordinariamente efficace di metodologie complesse come l’offerta economicamente più vantaggiosa, la razionalizzazione gestionale, la gestione delle pratiche edilizie e degli spazi pubblici.

ICMQ offre servizi legati sia alla certificazione del personale che ai sistemi di gestione che utilizzano il BIM per supportare aziende e professionisti nell’implementare la loro competitività sia a livello nazionale che internazionale.

ICMQ è Organismo di Certificazione accreditato da Accredia (n. registrazione 084/C) secondo la norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012.

ICMQ opera in modo capillare sul territorio attraverso una rete di Organismi di Valutazione (OdV) ed è abilitata a rilasciare certificazioni per la UNI 11337-7.

Al fine di assicurare la corretta applicazione delle procedure di esame, ICMQ rilascia ad ogni proprio OdV un attestato che garantisce il mantenimento dei requisiti di competenza, indipendenza e imparzialità richiesti per svolgere l’attività di esame.

Cadline Software è OdV di ICMQ, se anche tu vuoi certificare la tua competenza puoi sostenere l’esame per il tuo profilo professionale, scopri di più visitando la pagina “Esami e Certificazioni”.

VIENI A TROVARCI IN FIERA

Saremo presenti al SAIE di Bologna, dal 19 al 22 Ottobre al Pad. 26 Stand C70

Le novità in fiera
Biglietti e Offerte fiera