Per chiarire cosa debba intendersi per “oggetto-BIM” immaginiamolo semplicemente come un documento dove, al suo interno, conserva tutte le informazioni , proprietà, caratteristiche che lo caratterizzano nella sua “vita” dal suo primo inserimento nel progetto alla sua “manutenzione” fino alla sua “estinzione”.
Quindi una cosa ben più complessa di un “semplice” Oggetto-3D.
Oggi invece si sta diffondendo la prassi di denominare BIM tutto ciò che è 3D, quello che fino a ieri si chiamava semplicemente Oggetto-3D oggi diventa Oggetto-BIM senza, nella stragrande maggioranza dei casi andare ad analizzare se l’oggetto contiene effettivamente le informazioni BIM, anche le più semplici.
Come fa l’utente a distinguere se si tratta realmente di un Oggetto-BIM oppure no?
La regola principale è il formato IFC cioè il formato digitale BIM. Se l’oggetto è BIM dovrà essere presente in formato IFC, se non è in formato IFC ci sono ragionevoli sospetti che l’Oggetto non sia realmente BIM ma semplicemente un oggetto-3D che per motivi promozionali viene denominato BIM.
E’ possibile che parallelamente possa essere disponbile ANCHE nei formati proprietari ma per garantire la compatibilità con il passato, BIM e il suo formato IFC nasce esattamente per la motivazione opposta cioè garantire che con l’unico formato IFC, più “programmi ” possano accedere a quel progetto e le sue componenti (quindi anche gli Oggetti-BIM in esso presenti).

COS’È UN OGGETTO BIM?

Un oggetto BIM è la combinazione di molte cose:

È un insieme di informazioni dettagliate che definiscono il prodotto, la geometria che lo rappresenta e le caratteristiche fisiche del prodotto.
La rappresentazione applicata all’oggetto ne determina la sua riconoscibilità come aspetto e comportamento, e permette all’oggetto di essere posizionato e di comportarsi esattamente allo stesso modo del prodotto stesso.
Ci sono due tipi principali di oggetti: componenti e strutture (strati).
Gli oggetti componenti sono prodotti di forma geometrica fissa, ad esempio finestre, porte, caldaie ecc mentre gli oggetti “strutture” sono prodotti che hanno specificata la struttura (strati e caratteristiche) ma non la geometria come i pavimenti, coperture, murature e soffitti,..ecc

COME È COMPOSTO UN OGGETTO-BIM

L’oggetto BIM coerente deve consentire ai progettisti di utilizzarne i contenuti sapendo che l’oggetto contiene le informazioni BIM. E’ necessario collaborare con il produttore per capire come esso funziona e garantire che questo è rappresentato in modo accurato. L’oggetto BIM deve contenere i dati relativi ai prodotti quali dimensioni e funzionalità per rappresentare il prodotto nel modo geometricamente efficace e per consentire ai progettisti di utilizzarlo all’interno di un progetto BIM.

Quando si parla di oggetti BIM sono da verificare sia gli aspetti geometrici che i dati associati.
Sono da determinare le specifiche proprietà e template IFC associate all’oggetto-BIM. I dati (proprietà specifiche dell’Oggetto-3D) denominati “SHARED DATA” (o COBIE) descrivono in modo preciso quali dati devono essere inseriti, il loro formato, unità di misura ecc, e Oggetti-BIM dello stesso tipo dovranno avere gli stessi SET di dati per garantirne la coerenza. I vantaggi per il progettista sono che possono confrontare gli oggetti BIM accurato ed efficiente.

OFFERTE BLACK FRIDAY

Il 25 Novembre è Black Friday. Richiedi la tua offerta e non perdere l’occasione!

SCOPRI LE INIZIATIVE BLACK FRIDAY