Regione Liguria ha pubblicato, con deliberazione del 23 marzo 2022, il nuovo Bando per la Digitalizzazione grazie al quale le imprese e i professionisti liguri potranno richiedere dei contributi a fondo perduto per sostenere l’acquisto di hardware e software, consulenze, brevetti, licenze e anche soluzioni tecnologiche di web marketing ed e-commerce.

L’intento è quello di riaprire la possibilità di upgrade tecnologico e disporre contributi a fondo perduto fino a 10 mila euro per quelle imprese che intendono, anche tramite il supporto di esperti del settore, sfruttare la digitalizzazione per posizionarsi sui migliori marketplace internazionali.

Il Bando

La Giunta regionale ha approvato con deliberazione del 23 marzo 2022, il bando “Digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese” a favore delle micro piccole e medie imprese per migliorare il livello di digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese liguri e promuovere modelli innovativi di organizzazione del lavoro in conseguenza dell’emergenza COVID – 19.

La misura, che rientra nell’azione 3.1.1 del Por Fesr 2014-2020, sostiene interventi destinati a:

  • migliorare l’efficienza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro
  • sviluppare soluzioni di e-commerce
  • fruire della connettività a banda ultralarga.

I destinatari sono le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata. Il bando è retroattivo al 1 gennaio 2022. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del 60% della spesa ammissibile. L’importo massimo del contributo concedibile non può superare 10.000 euro. L’investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore a 5.000 euro. Le risorse assegnate al bando sono pari a 1.000.000 euro.    

Le domande possono essere presentate dal 27 aprile 2022 al 6 maggio 2022. Le domande potranno essere inviate, redatte esclusivamente on line, accedendo al sistema “Bandi on line” dal sito internet www.filse.it. La procedura informatica sarà disponibile nella modalità off-line a far data dal 20 aprile 2022.

Per scaricare il bando completo sul sito Filse: https://bit.ly/3E0nwFD

I beneficiari

1. Possono presentare domanda di agevolazione le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile) che esercitano un’attività economica di cui alla classificazione ATECO 2007, tra quelle indicate come ammesse nell’Allegato 1 del bando (individuate in coerenza con la S3 regionale).

Ai fini della definizione di impresa e della determinazione della dimensione, si utilizza la definizione di cui alla Raccomandazione 2003/361/CE della Commissione europea del 6 maggio 2003.

Non possono presentare domanda i raggruppamenti temporanei d’impresa e le reti d’impresa.

2. Sono escluse dai benefici del presente bando:

− le imprese in stato di liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali, ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale per il quale sia intervenuto il relativo decreto di ammissione;

− le imprese in difficoltà;

− le imprese oggetto di sanzione interdittiva o altra sanzione che comporti l’esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l’eventuale revoca di quelli già concessi.

La Domanda

Le domande di ammissione ad agevolazione, rese sotto forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 445 del 28.12.2000, devono essere redatte esclusivamente on line accedendo al sistema “Bandi on line” dal sito internet www.filse.it, oppure dal sito filseonline.regione.liguria.it, compilate in ogni loro parte e complete di tutta la documentazione richiesta, da allegare alle stesse in formato elettronico, firmate con firma digitale in corso di validità dal legale rappresentante dell’impresa proponente (formato PDF.p7m.) e inoltrate esclusivamente utilizzando la procedura informatica di invio telematico, il tutto pena l’inammissibilità della domanda stessa, a decorrere dal giorno 27/04/2022 fino al giorno 6/05/2022.

Spese Ammissibili

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

A. acquisto di hardware e dispositivi accessori;

B. prestazioni consulenziali e spese per l’introduzione o l’implementazione di innovazioni del sistema distributivo attraverso l’adozione di soluzioni tecnologiche e/o sistemi digitali (ad es.: soluzioni di digital/web marketing, siti internet, “e-business” e “e-commerce”, punto vendita digitale, ecc.).

C. acquisto (es. cessione della proprietà o dell’uso) di software, brevetti, licenze (es. licenze d’uso per piattaforme digitali, digital market, condivisione di documenti ecc.) e programmi informatici;

D. prestazioni consulenziali e servizi specialisti finalizzati a migliorare l’efficienza dell’impresa e l’organizzazione del lavoro.

Erogazione

L’agevolazione sarà erogata a saldo, entro 90 giorni dalla presentazione della richiesta da parte del beneficiario, da redigersi in formato elettronico, al fine di essere inoltrata in via telematica, presentata compilando le schermate inserite nel sistema “bandi on line” e allegando la documentazione ivi richiesta.

La Documentazione obbligatoria

La domanda, da redigersi in formato elettronico, al fine di essere inoltrata in via telematica, dovrà essere compilata nelle schermate previste dal sistema “bandi on line”, relative a:

a) dati generali dell’impresa;

b) relazione illustrativa (che dovrà riportare, tra l’altro, le informazioni e le adeguate motivazioni atte a consentire la valutazione dei criteri per l’attribuzione del punteggio);

c) relazione tecnico-economica e finanziaria dell’intervento proposto;

d) per le prestazioni consulenziali, scheda di presentazione di ciascun soggetto incaricato; corredata dai seguenti documenti, allegati anch’essi in formato elettronico:

e) copia dei preventivi e/o titoli di spesa relativamente alle spese di cui al punto 5 del bando.

SCOPRI LA PROMO