img 20160213 quarta riv digitaleIl giorno 18 febbraio si è svolto l’evento dal titolo “La transizione digitale in Europa per il settore delle costruzioni”, promosso dall’on. Luigi Dallai (deputato della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione) e da Graziano Delrio (Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti).

L’incontro svoltosi presso la Camera dei Deputati ha avuto come tema principale il BIM (Building Information Modeling) che, secondo le dichiarazioni fatte da Delrio, verrà introdotto nel nuovo Codice degli Appalti e tra circa un anno sperimentale diventerà obbligatorio per i lavori delle opere pubbliche; versione differente rispetto a quanto previsto dall’ultima bozza del Codice che vedeva l’obbligatorietà entro 180 giorni dopo la sua entrata in vigore negli appalti di importo superiore alla soglie comunitarie.

Come è stato sottolineato durante l’incontro, in questo progetto l'Italia è indietro rispetto ad altri Paesi Europei, alcuni dei quali utilizzano la tecnologia BIM già dal 2000. A spiegare la situazione del nostro Paese è stato il deputato della Commissione Ambiente territorio e lavori pubblici, Raffaella Mariani, sostenendo quanto sia fondamentale in questo momento dare “una scossa” con il nuovo Codice degli Appalti, con l’obiettivo, quindi, di incoraggiare l'utilizzo del BIM in modo tale da riuscire ad adeguarsi e modernizzarsi in fatto di competenze sul sistema delle costruzioni.

L’introduzione del Building Information Modeling è stata talmente innovativa da essere definita come la 4° rivoluzione industriale, proprio perchè con questa tecnologia si è in grado di gestire tutte le informazioni prodotte durante le fasi del progetto: dal preliminare alla progettazione esecutiva, alla costruzione, aumentando così la produttività e l’efficienza, diminuendo i costi e avere un controllo totale del progetto.

A concludere il convegno è toccato a Paolo Coppola, consigliere politico per l’agenda digitale del Ministero della Semplificazione e Pubblica amministrazione, che si è preso l’onere di presentare un’apposita proposta al Governo data l’esigenza di arrivare alla digitalizzazione dei processi legati ai lavori della Pubblica Amministrazione.

 

Fonti: 
http://www.ediltecnico.it/37816/bim-transizione-digitale-in-europa-per-settore-delle-costruzioni/

Il sito web di Cadline Software NON utilizza alcun cookie di profilazione.
Sono invece utilizzati cookie legati alla presenza di plugin di terze parti. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito leggi, di seguito, la nostra informativa sull’uso dei cookie.