ARCHLine.XP 2022 ha la flessibilità per supportare il processo BIM dall’inizio alla fine, dalla progettazione concettuale al modello 3D completo di dati ed elaborati dettagliati. E’ possibile far vivere al proprio committente un’esperienza di presentazione coinvolgente con tecnologie all’avanguardia come materiali PBR, temperatura del colore della luce artificiale ed esportazione PDF 3D.

In questa pagina elenchiamo le novità principali di questa nuova versione e se ti sei perso in nostri webinar di presentazione puoi rivederli in replica.

Webinar del 16/03
Parte 1

Guarda la replica

Webinar del 23/03
Parte 2

Guarda la replica

Webinar del 30/03
Parte 3

Guarda la replica

MIGLIORAMENTI INTERFACCIA

L’interfaccia utente è diventata più semplice e moderna e come ogni anno è il frutto del lavoro quotidiano e della condivisione delle esperienze d’uso con gli utilizzatori del software.

La schermata di benvenuto presenta un look più moderno, il design center consente ora di visualizzare gli elementi di libreria durante l’esplorazione dei cataloghi.

Tra le altre implementazioni troviamo la funzione “schermata libera”, che consente agli utilizzatori più esperti di massimizzare lo spazio a video riducendo al minimo lo spazio occupato dalle barre.

RENDER CON MATERIALI PBR

I materiali PBR aprono un nuovo mondo al realismo grazie al fatto che i canali non sono solo i colori (ad esempio per i canali di riflessione, trasparenza e rugosità), ma consentono ai progettisti di utilizzare un’ampia gamma di texture/mappe pronte all’uso anche da fonti online, estremamente ricche e in continua crescita . PBR significa Physically Based Rendering e permette di simulare i materiali esistenti nel modo più realistico possibile in tutte le condizioni di illuminazione.

FONTI LUMINOSE CON TEMPERATURA COLORE

È possibile definire la temperatura del colore invece dell’opzione colore per la luce artificiale. Regolando la temperatura della luce, è possibile ottenere un effetto molto più reale rispetto al cambiamento del colore della luce. La temperatura del colore può essere regolata da 1000 K a 10000 K per simulare la luce delle lampadine.

CONFIGURATORE PORTE SCORREVOLI

Ora c’è un’opzione per creare porte scorrevoli con il comando Configuratore Porte. E’ possibile personalizzare completamente tutti i parametri delle porte scorrevoli. Con le nuove opzioni, è anche possibile realizzare porte scorrevoli che corrono davanti e nel muro, ovvero la versione più comune al giorno d’oggi. Son state aggiunte anche nuove tipologie di maniglie.

GESTIONE FASI PER STRATI MURO

Ciò significa che lo stesso muro può avere una rappresentazione diversa nella fase esistente e, ad esempio, nuovi strati isolanti aggiunti nella nuova fase o demolire parti di un muro all’interno della fase. L’estensione di questa funzionalità consente di gestire al meglio interventi di ristrutturazione e consente la successiva produzione degli elaborati gialli-rossi.

SOLAI INCLINATI

Una nuova opzione per personalizzare i solai inclinati, ad es. per drenaggi o per balconi. L’opzione spessore variabile può essere selezionata per modificare lo spessore di un singolo strato del solaio. Quando lo spessore variabile è attivato, è possibile selezionare il numero dello strato a cui voler aggiungere l’inclinazione. La faccia superiore dello strato si inclina e la parte inferiore rimane in posizione orizzontale e mantiene orizzontali tutti gli strati sottostanti.

MATERIALI SU PROFILO STRADA

Nuove opzioni per lo strumento strada: è possibile definire materiali diversi per diverse parti della strada (ad es. marciapiede, area verde, strada, ecc.).

Le porzioni della strada son definite dalla linea che determina lo sviluppo. Ogni tratto è una porzione che può avere un proprio materiale.

MEP MODULO DI CALCOLO

La versione 2022 aggiunge ai precedenti tool di modellazione elementari, nuovi strumenti di connessione automatica, la gestione del sistema, un modulo di calcolo MEP ed una gestione di librerie con componenti parametrici.

MEP è disponibile come Add-on per la versione LT e PRO.

NUOVE OPZIONI DI COPIA

Le prestazioni dello strumento copia multipla sono state migliorate con nuove opzioni. E’ possibile copiare velocemente nelle direzioni degli assi X,Y,Z ma anche effettuare copie multiple con destinazioni definite dall’utente. Un apposito gestore consente anche di copiare gli oggetti lungo un percorso definendo il numero di elementi totale oppure una distanza minima tra di essi.

NUOVE OPZIONI DI ALLINEAMENTO

E’ possibile allineare gli elementi del disegno sia in 2D che in 3D in modo molto veloce e preciso grazie ad una nuova modalità di allineamento multiplo che consente di fissare le coordinate di una selezione di entità ad un riferimento. Sono stati aggiunti anche nuovi comandi per la distribuzione automatica.

ESPORTAZIONE PDF 3D

E’ possibile salvare e condividere modelli 3D in file PDF, il formato di file più diffuso per la documentazione.

Attraverso i controlli nativi di Adobe Reader® il cliente sarà in grado di regolare la rotazione, lo zoom, la modalità di rendering, l’illuminazione, il colore di sfondo e la visibilità delle singole porzioni del modello.

MIGLIORAMENTI TAVOLA DI STAMPA

La tavola di stampa include ora nuove opzioni per gestire gli edifici di progetto e i retini delle stratigrafie di muro. E’ possibile caricare in tavola di stampa una stessa planimetria più volte, differenziando la rappresentazione dei retini (con retini, senza retini, con colore pieno,… ).

Utilizzare la tavola di stampa permette di organizzare i disegni da consegnare applicando filtri di visibilità necessari per ogni elaborato. E’ possibile anche determinare quali layer sono accesi o spenti, o i loro colori e spessori di linea.

Tutto questo permette di mantenere allineata la documentazione ad eventuali variazioni al progetto, che verranno automaticamente riversate su ogni elaborato della tavola di stampa.

MODIFICA SPESSORE PIANEROTTOLI

ARCHLine.XP calcola automaticamente il valore predefinito per lo spessore del pianerottolo della scala. Tuttavia, è possibile sovrascrivere il valore dello spessore specificando uno spessore diverso.

E’ inoltre possibile definire uno spessore costante per i gradini settati come pianerottoli.

MIGLIORAMENTI IMPORT REVIT®

L’import RVT è stato potenziato, gli elementi architettonici più importanti mantengono la propria tipologia e le loro proprietà. Muri, Solai, Colonne e Travi appaiono in ARCHLine.XP come entità native. Vengono importati dal modello Revit i dati ed il modello del progetto, ovvero i parametri BIM, il tipo di elemento, la geometria, la struttura stratigrafica, i materiali ecc.. Le categorie di famiglie vengono convertite in SET di ARCHLine.XP.

NUOVE OPZIONI PER I TAG

Le etichette (o Tag) dei materiali consentono di identificare rapidamente il tipo di materiali utilizzato per gli strati di pareti, solai e tetti. La funzionalità è stata estesa anche per i corpi mobile, consentendo di visualizzare il numero e il nome dei pezzi in un esploso 3D.

STRUMENTO PULIZIA PROGETTO

Strumento semplice ed efficace per ridurre le dimensioni del file di progetto. E’ possibile rimuovere tutti gli elementi non necessari e non utilizzati dal progetto in un solo passaggio. Questo strumento gestisce tutti i file aggiunti, oggetti, SET, ecc. del progetto.

OFFERTE BLACK FRIDAY

Il 25 Novembre è Black Friday. Richiedi la tua offerta e non perdere l’occasione!

SCOPRI LE INIZIATIVE BLACK FRIDAY